Sunset Light 1 – Prime impressioni

Un nuovo shōjo è approdato nel porto di Edizioni Star Comics, portando una ventata di aria fresca agli appassionati del genere. Si tratta di Sunset Light (Yuugure Light) di Maki Usami, un’opera completa in 5 volumi di cui il primo è uscito, in Italia, il 7 Gennaio.

Maki Usami non è una mangaka del tutto sconosciuta nel nostro Paese, infatti molte sue altre opere sono state pubblicate, però, con l’etichetta Flashbook Edizioni, come Caramel Milk Tea (volume unico), Love*Sign (5 volumi completo), Love Button (12 volumi completo).

Edizioni Star Comics
Autore: Maki Usami
Serie: 5 volumi conclusa
Formato: 11,5×17,5
Prezzo: € 5,50
Genere: Romantico, Slice of Life

Trama e Personaggi
Chinami frequenta la terza media e si è da poco trasferita nel palazzo dove abita la donna che suo padre vorrebbe prendere come seconda moglie. Inizialmente contraria e titubante su questa nuova unione, la ragazza decide di conoscere la futura matrigna riservandosi però di esaminarla per bene prima di dare l’ok al padre.

Le cose si complicano quando scopre che la donna ha una figlia (Kazune), la quale sta sempre insieme a due ragazzi (i fratelli Soma, KanataYudai), amici d’infanzia e vicini di casa, che hanno un forte senso protettivo nei suoi confronti.
Chinami, quindi, si ritrova ad essere lei stessa oggetto di studio dei due ragazzi per vedere se può andar bene come futura sorella.

Sunset Light

Già dalla lettura di questo primo volume di Sunset Light si respira aria di leggerezza, amicizia e soprattutto amore. Vengono introdotti i vari personaggi, dando soprattutto spazio alle due figure femminili principali Chinami e Kazune.

Chinami è una ragazzina che sa il fatto suo, dice sempre ciò che pensa ma ha creato un muro intorno a se impedendo agli altri di avvicinarsi ed essergli amica, Kazune, invece, è una ragazza molto dolce, gentile e questo porta gli altri ad approfittarsene.
Ad affiancare le due ragazze ci sono i fratelli Kanata e Yudai, molto popolari a scuola, di cui dalla sola lettura di questo primo volume non si riesce ad avere un quadro preciso della loro personalità.

Ci troviamo, quindi, di fronte ad un’opera leggera sia nei toni che nel modo in cui vengono affrontate le varie tematiche, mescolando commedia e slice of life. Infatti, i temi del divorzio e trasferimento vengono trattati con superficialità tale da sembrare un espediente per dare il via all’intera storia ed in particolare la storia d’amore, che già da questo primo volume si inizia a delineare.
La nostra Chinami, proprio con questo trasferimento, si ritrova a fronteggiare sentimenti a lei fino ad allora sconosciuti come l’amicizia e l’amore, iniziandosi pian piano a rompere il muro creato.

Disegni
Il tratto sottile e pulito della mangaka rende i disegni molto dolci e armoniosi, in più questi sono semplici ed essenziali, ma risultano poco curati. Lo stesso discorso si riflette anche sugli sfondi, i quali molte volte risultano assenti. Tavole così bianche e pulite non mi sono dispiaciute del tutto, anzi permettono di focalizzare l’attenzione sui vari personaggi e ciò che stanno provando.

Conclusioni
Trattandosi di un primo volume non è possibile dare un giudizio definitivo, ma è riuscito a lasciare sensazioni positive mettendo curiosità sul proseguo della storia. La lettura, inoltre, è stata piacevole e non ha annoiata.

Sunset Light, in definitiva, è una dolce commedia, fatta di amicizia e primi amori, che rispecchia la giovane età dei protagonisti, non lo consiglierei, quindi, a chi va alla ricerca di un manga molto più maturo e complesso, né a chi ama storie d’amore struggenti e ricche di pathos.

Consiglio agli amanti del genere di farci un pensierino, ma anche a chi vuole una lettura leggera e fresca per staccare dalla routine quotidiana.

Fortuna Guastaferro

Sono Fortuna (Fonzi), una studentessa universitaria che nel tempo libero si dedica alla lettura di manga, libri e alla visione di anime. L’amore verso i manga ed anime inizia da bambina quando, ancora ignara di tutto, guardavo i cartoni alla tv con occhi a cuoricino. Solo però al liceo ho iniziato a comprare i miei primi manga e ad avvicinarmi a questo mondo. Per i libri il discorso è un po’ diverso, infatti è fin da bambina che ne leggo, ma non sono, attualmente, una divoratrice di libri come invece di manga. Amo leggere di tutto, ma per quanto riguarda i manga prediligo shojo, shonen e seinen, mentre per i libri il genere fantasy, giallo. Grazie a Michele ho iniziato a scrivere anche io per ComixIsland, ma ad oggi mi dedico esclusivamente al sito e i nostri social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.