Shogakukan Manga Awards – Tutti i vincitori della 66ª edizione

Martedì, 19 Gennaio, sono stati annunciati tutti i vincitori della 66ª edizione dei Shogakukan Manga Awards. Ogni vincitori è stato premiato con una statuetta di bronzo e un premio di 1 milione di yen (7963,00 euro).

Di seguito tutti i vincitori:

Miglior manga per bambini

Duel Masters di Shigenobu Matsumoto. Serializzato su Coro Coro Comics (Shogakukan);

Chocolat no Mahō (The Magic of Chocolate) di Rino Mizuho. Serializzato su Ciao (Shogakukan).

Miglior Shōnen Manga

Karakai Jōzu no Takagi-san (Teasing Master Takagi-san) di Sōichirō Yamamoto (14 volumi, in corso). Serializzato su Monthly Shonen Sunday (Shogakukan);

Chainsaw Man di Tatsuki Fujimoto (10 volumi, in corso). Serializzato su Weekly Shonen Jump (Shueisha). Edito in Italia da Planet Manga.

Nominato per questa categoria anche Burning Kabaddi (Shakunetsu Kabaddi) di Hajime Musashino.

Miglior Shōjo Manga

Yuzuki-sanchi no Yon Kyōdai (The Four Brothers of the Yuzuki Household) di Shizuki Fujisawa (7 volumi, in corso). Serializzato su Betsucomi (Shogakukan).

Shogakukan Manga Awards

Nominati per questa categoria anche Kuzu to Kemomimi (Scum and Animal Ears) di Shippo Sugi e Koi o Shiranai Boku-tachi wa (We Who Know Nothing of Love) di Minami Mizuno.

Miglio Manga Generale

Dead Dead Demon’s Dededededestruction di Inio Asano (10 volumi, in corso). Serializzato su Weekly Big Comic Spirits (Shogakukan). Edito in Italia da Planet Manga;

Hakozume: Kōban Joshi no Gyakushū (Hakozome: A Police Box Woman’s Counterattack) di Miko Yasu (15 volumi, in corso). Serializzato su Morning (Kodansha).

Nominato anche Promise Cinderella di Oreko Tachibana.

Tra i vincitori dello scorso anno ricordiamo: Maiko-san Chi no Makanai-san di Aiko Koyama e Kaguya-sama: Love is War di Aka Akasaka.

Fonte: Anime News Network

Fortuna Guastaferro

Sono Fortuna (Fonzi), una studentessa universitaria che nel tempo libero si dedica alla lettura di manga, libri e alla visione di anime. L’amore verso i manga ed anime inizia da bambina quando, ancora ignara di tutto, guardavo i cartoni alla tv con occhi a cuoricino. Solo però al liceo ho iniziato a comprare i miei primi manga e ad avvicinarmi a questo mondo. Per i libri il discorso è un po’ diverso, infatti è fin da bambina che ne leggo, ma non sono, attualmente, una divoratrice di libri come invece di manga. Amo leggere di tutto, ma per quanto riguarda i manga prediligo shojo, shonen e seinen, mentre per i libri il genere fantasy, giallo. Grazie a Michele ho iniziato a scrivere anche io per ComixIsland, ma ad oggi mi dedico esclusivamente al sito e i nostri social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.