My Hero Academia – Horikoshi parla del finale

Come abbiamo riportato in un precedente articolo, My Hero Academia è entrato nell’atto finale con il capitolo 306 uscito lo scorso Marzo su Weekly Shonen Jump.

Il mangaka dell’opera, Kohei Horikoshi ha tenuto un’intervista che uscirà il 30 Aprile sul numero di Primavera 2021 della rivista Jump Giga di Shueisha, nella quale ha parlato del finale dell’opera.

Vi riportiamo di seguito l’intervista rilasciata dal mangaka d My Hero Academia:

D: Quali personaggi avranno un ruolo importante in questo atto finale?

A: I più importanti saranno … hmm, immagino che rivelare che sarebbe un po ‘uno spoiler … diciamo solo che Hawks e Ochako avranno un ruolo sorprendentemente importante, diventando una sorta di “luce di speranza” per voi lettori. Anche Shouji continuerà a fare del suo meglio. Anche Shinsou e Monoma potrebbero fare delle cose piuttosto grandi. Sto anche progettando una scena epica per Sero. Le azioni di molti personaggi convergeranno in una sola, quindi forse il modo migliore per dire sarebbe “tienili d’occhio tutti”!

D: I flashback di alcuni personaggi sono stati davvero intensi. Cosa hai in mente quando li disegni?

R: Nel passato di Hawks e della famiglia Todoroki ho cercato di emulare il sentimento delle opere di Sion Sono come regista. Senza alcuna intenzione di raggiungere quel livello di qualità, ovviamente. Quando mi pongo un obiettivo comincio a pensare “esattamente come farò ad arrivarci?”, Poi mi metto in vena e procedo a disegnare senza sosta. Se non lo pianifico bene, continuerò a disegnare storie tristi una dopo l’altra e diventerò di umore cupo, quindi è una routine che cerco di mantenere per il bene della mia salute mentale.

D: “Quel disegno della mostra” è legato alla storia principale? (Ndr penso di riferiscano al disegno di Ochako e Deku che cadono dal cielo)

R: È principalmente estetico, quindi non posso dire “ci sarà una scena esattamente come quella!” nel futuro. Tuttavia, l’ho disegnato tenendo presente come si sarebbe sviluppata la loro relazione se l’avessi esplorata più a fondo, quindi non è nemmeno del tutto estranea!

D: Questo “inizio dell’atto finale” è qualcosa che hai pianificato molto tempo fa?

A: L’avevo pianificato vagamente, ma ho iniziato a pensare alle specifiche intorno al volume 21, nella lotta Endeavour vs. High-End.

D: Nei capitoli più recenti, quali sono le scene che ti sei divertito di più a disegnare?

R: Sicuramente il volto di Endeavour quando la rivelazione di Dabi lo ha costretto a conciliare sia il suo “dovere di eroe” che il suo “dovere di padre”, la parte in cui sembrava un vecchio. Penso di aver fatto un buon lavoro. La redazione ha iniziato a ridere non appena hanno visto il manoscritto. Beh, immagino che sia la reazione attesa. Improvvisamente è diventato un vecchio.

D: E quale personaggio ti diverti di più a disegnare? A: Tsunagu Hakamada, alias Best Jeanist! Dalla sua ricomparsa è stato immensamente divertente tutto il tempo.

D: Hai già deciso il finale?

A: Sì, l’ho fatto. Il percorso è stato più lungo di quanto mi aspettassi inizialmente, ma gli elementi principali che ho deciso prima di iniziare la serie sono sempre gli stessi.

D: E ora che siamo arrivati all’atto finale … mostra un po ‘del tuo entusiasmo !!

A: Mi assicurerò di continuare a scrivere una storia che piacerà ai lettori !! Farò del mio meglio!! E lo farà anche Deku !! Contiamo su di te !!!

Vi consigliamo di leggere anche My Hero Academia: Drawing Smash – Nomi illustri per la mostra.

Se volete rimanere sempre aggiornati su tutte le news e le recensioni, vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram.

Michele Annunziata

Sono Michele, uno studente universitario che nel tempo libero si dedica ai videogame, alle lettura di manga e alla visione di anime. L'amore per il mondo nerd è nato con Dragon Ball su Italia 1 e la Playstation One. Solo al liceo, grazie ad un amico, ho scoperto che dietro alla maggior parte degli anime si celava un manga e da li è iniziata la mia "rovina". Con gli anni ho coltivato sempre di più questa passione che ha portato a farmi notare da un giornale a tema (ComixIsland) ed a scrivere per loro fino ad oggi. Mi piace leggere per lo più shonen e seinen in ambito manga e negli ultimi anni mi sono interessato ad opere di autori italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.