Detective Conan: Zero’s Tea Time – Rivelato il mese di debutto

Il sito web ufficiale dell’adattamento animato di Detective Conan: Zero’s Tea Time, spin-off del manga Detective Conan, ha annunciato che l’anime debutterà nel mese di aprile.

L’annuncio è stato accompagnato da un nuova visual.

Tomochi Kosaka (ReLIFE, animatore in Detective Conan) dirige l’anime presso lo studio TMS Entertainment, Yoshiko Nakamura (Re:ZERO -Starting Life in Another World-) si occupa della sceneggiatura, mentre Kyōko Yoshimi (Detective Conan) si occupa del character design.

L’anime sarà trasmesso su Netflix in tutto il mondo.

Qualche piccola informazione.

Detective Conan: Zero’s Tea Time (Meitantei Conan: Zero no Tea Time) è uno spin-off realizzato da Takahiro Arai, che ha debuttato su Weekly Shonen Sunday nel maggio 2018. In Giappone sono stati pubblicati, al momento, 5 volumi.

In Italia l’opera è edita da Star Comics e sono stati pubblicati 4 volumi.

Takahiro Arai, inoltre, si è dedicato anche alla realizzazione di un altro spin-off della serie, Police Academy Arc Wild Police Story. Il manga, incentrato anch’esso sulla figura di Tooru Amuro, si è concluso nel 2020 e conta 2 volumi in Giappone, mentre nel nostro Paese è ancora inedito. Anche questo spin-off godrà di un adattamento animato.

Detective Conan: Zero’s Tea Time – La sinossi.

Da Bourbon, super agente degli Uomini in Nero, a Rei Furuya, agente segreto della NPA, senza dimenticare Toru Amuro, detective privato e cameriere del Café Poirot: qual è il trucco per gestire parallelamente questi tre ruoli senza perdere la testa?! Di certo è necessaria una routine decisamente impegnativa e… tutta da scoprire!

Fonte: Anime News Network

Se volete rimanere sempre aggiornati su tutte le news e le recensioni, vi invitiamo a seguirci sul nostro canale Telegram.

Fortuna Guastaferro

Sono Fortuna (Fonzi), una studentessa universitaria che nel tempo libero si dedica alla lettura di manga, libri e alla visione di anime. L’amore verso i manga ed anime inizia da bambina quando, ancora ignara di tutto, guardavo i cartoni alla tv con occhi a cuoricino. Solo però al liceo ho iniziato a comprare i miei primi manga e ad avvicinarmi a questo mondo. Per i libri il discorso è un po’ diverso, infatti è fin da bambina che ne leggo, ma non sono, attualmente, una divoratrice di libri come invece di manga. Amo leggere di tutto, ma per quanto riguarda i manga prediligo shojo, shonen e seinen, mentre per i libri il genere fantasy, giallo. Grazie a Michele ho iniziato a scrivere anche io per ComixIsland, ma ad oggi mi dedico esclusivamente al sito e i nostri social.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.